martedì 6 marzo 2018

Come dice la canzone

Mi è capitato, una volta, di perdere il mio amore. Non "un" amore, ma quello che finira si è rivelato essere l'unico correttamente defonibile così. Ci vollero anni e farmaci prima che il dolore dventasse tollerabile, ma ancora oggi non passa un solo giorno senza che io ci pensi. Non è morto, lui. È morto solo il suo amore per me. Se fosse morto lui, fisicamente, non so cosa sarebbe stato di me.
In questi giorni un'amica sta perdendo il suo amore e io sono preoccupata per lei. Non più per lui, no, anche se pure lui è un amico caro. Per lei. Anche se mi ha detto che ce la farà, anche se la so forte, sono molto preoccupata per lei. Perchè chi è forte soffre di più, non di meno. Vorrei poterle essere vicina, aiutarla. Invece non è e non sarà cosi. Io ricordo quanto sono stata in grado di soffrire, allora, e come sia stato atroce, infinito, senza nessun parametro di confronto, senza alcuna descrivibilità. Penso a lei e spero che le sia più lieve questo passaggio di quanto fu per me. Le voglio bene, si.

Nessun commento:

Posta un commento