mercoledì 23 maggio 2012

i rischi dell'Agnese

Abito vicino alla baracchina dei cocomeri dell'Agnese, resa celebre da Dalla in una delle sue ultime canzoni. Il signor Diego, figlio del titolare e nipote dell'Agnese, e' passato di cui per corregere le inesattezze dei miei ricordi d'infanzia. Bene, sara' contento, ho levato tutto. Mi veniva voglia di avvertire i possibili avventori che l'Agnese e' cambiata, e' semplicemente un bar all'aperto un po' caro e con possibilita' di cocomero. Ma che importanza ha, i miei lettori o la conoscono gia' o non la vedranno mai. Abitare qui mi piace moltissimo. Però c'è un però. L'altra notte, dopo una festa alcolica in baracchina, qualche giovanotto in vena di mostrare la propria potenza muscolare, non ha trovato di meglio che divellere il mio tergicristalli e sottrarmi l'antenna della radio, che aiuta anche il navigatore.
Così, in questo preciso momento, inganno il tempo aspettando che l'officina dietro casa mi riconsegni la povera smart rimessa in condizioni di affrontare le giornate di pioggia che, dicono, ci attendono.

Baci. Caps.

2 commenti:

  1. Ahhhhhhh, ma allora ci sono anche da quelle parti gli idioti!!!!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina