martedì 19 aprile 2011

il nuovo modulo istat unisex

Due "prime volte" l'altro giorno. Il primo modulo Istat delle cause di morte "unisex" compilato. Una roba arancione, una novità senza senso, ma avanti pure. Non siamo sessisti, avanti con le cinque modernizzazioni, e se le scritte arancioni si vedono malino, che sarà mai.

Ora c'è la casella M o F da barrare, una grande novità. Il giorno che dovessi compilarlo, il più tardi possibile, per uno dei miei trans, che faccio? Non barro? Scrivo una crovetta nel mezzo tra la M e la F?

Ma, insomma, è un lavoro poco divertente compilare il modulo Istat, e non privo di difficoltà. L'Istat vuol sapere da me perché è morto il defunto. Lo vuole sapere con una certa precisione, chiede quale sia la causa iniziale e da quanti anni mesi e giorni, e poi che cosa ha provocato e da quanti anni mesi e giorni, e infine la causa finale, pure quella con anni mesi e giorni. per ultimo devi sapergli dire se quache altra malattia può avere contribuito (pure lei anni mesi e giorni).

Il mio paziente dell'altro giorno era un bel signore sulla settantina che ne dimostrava almeno dieci di meno. Donatore Avis per tutta la vita, aveva smesso da pochi anni. Esami sempre controllati, pressione sempre perfetta. Manco a farlo apposta la settimana prima aveva fatto gli esami di routine e il giorno prima mi erano arrivati e li avevo trovati, una volta di più, perfetti. Colesterolo basso, trigliceridi basissimi, funzione epatorenale magnifica.
Da donatore aveva una lieve policitemia, per cui avevamo deciso di dargli una cardioaspirina, così, come prevenzione, e lui la prendeva regolarmente, ma negli ultimi esami neppure la policitemia. 

Quella mattina si era alzato, aveva fumato la sua prima sigaretta col caffè e la seconda dopo il caffè, indi era andato in bagno, con accendino e posacenere. Sua moglie lo chiama e lui non risponde, lei lo richiama e si irrita, apre la porta del bagno dicendo stizzita: insomma ti potresti almeno degnare di dirmi ... e lo vede accasciato. E' morto.

Ora, la causa di morte che ho scritto nel modulo Istat corrisponde al più grave problema che campeggiava sulla mia scheda clinica "Dipendenza da uso di tabacco". Da quanti anni mesi giorni? più o meno mezzo secolo. E' la prima volta che lo dichiaro così, senza concausa.

Sotto quel problema c'era una serie di annotazioni, tutte le volte in cui avevo proposto una consulenza, una terapia, un centro antifumo. E lui ci pensava, ci provava, ma non riusciva. Gli avevo detto: la cardioaspirina non rimedia ai danni del fumo, lo sa? e lui: ha ragione, mi dia un po' di tempo, vedrà che lo farò. Ma il tempo ......

2 commenti:

  1. Ceci', questo è terrorismo psicologico...
    Mi hanno parlato dello Zyban, funziona, che tu sappia?
    Ale

    RispondiElimina
  2. non tanto, ale, ma lo champix funziona.

    RispondiElimina