giovedì 28 aprile 2011

a cosa stai pensando? ( o anche: da dove stai pensando?)

Alla sera, presa dal desiderio di compagnia o dalla repulsione verso il sonno, apro quel programma interattivo che è facebook  e vedo comparirmi la fatidica domanda: A COSA STAI PENSANDO?

A volte mi viene di rispondere non lo so, ma in quei casi il motivo per cui "non lo so" è che non sono in grado di assegnare una priorità alle molte cose che sto pensando nello stesso tempo. Cosìmiriesce impossibili sceglierne una e farne la risposta che tanta fortuna ha portaro al SN in questione.

per esempio, un istante fa pensavo al film che ho appena visto, alle autospazzatrivi che pssano sotto le mie finestre, a mio figlio che si prepara, tardi, a dormire, alla velocità di scrittura ed a un giochino che alcuni amici stanno facendo via mail, e ad una persona con cui speravo di parlare questa sera e a come disdire la cena coi miei cugini a causa delle prove della recita scolastica. Ed ora mi sovvengono pensieri di seconda linea, l'anziana signora cui ho suggerito un consulente e che mi ha telefonato per ringraziarmi, suo marito e i suoi quadri colorati e sereni, mio marito e  le cose che dovrei dirgli, e di nuovo le macchine per la pulizia della strada e l'agenda da aggiornare e due lettere da spedire e altre cose da fare. A cosa stai pensando? non lo so, anzi: non lo so dire.

1 commento:

  1. avevi il blocco ma sei tornata alla grande.
    e la parte piu' bella del post sono gli errori di ortografia che raccontano anche loro.
    nice to have you back
      fjo

    et cum illi pueri dicerent: Σίβυλλα τί θέλεις; respondebat illa: ἀποθανεῖν θέλω.

    RispondiElimina