domenica 6 marzo 2011

lontana da casa

sono lontana da casa e non posso tornare. non posso perché mi vergogno di tanti anni di distanza. Non posso perché ho paura degli sguardi che non mi riconoscono. Non posso perché ho paura di quanto soffrirò nel vedere che neppure il mio sguardo la riconosce.
Così non ho casa. Non l'ho più avuta, da quando le ho dato quell'ultimo sguardo in una sera ancora chiara e luminosa, da una nave che si allontanava su un mare liscio come l'olio.
Itaca, non tornerò stavolta. Continuerò a viaggiare.

1 commento:

  1. bellissime parole, fra la tristezza e l'inevitabile avventura.

    Complimenti Caps, stavolta mi hai davvero toccato.

    Elena.

    RispondiElimina