mercoledì 5 gennaio 2011

la paura

Questa faccenda della menopausa è ingiusta, per via che anche l'altra metà del cielo dovrebbe avere un campanello immancabile come noi. Credo che non ci spaventi la perdita della fertilità, il crollo della femminilità, tutte queste baggianate. Nooo, è solo il campanello che ci ricorda che stiamo invecchiando e che moriremo tra una ventina d'anni o giù di lì. Questa qui è la paura, questa è la cosa tremenda. 
Ecco, sono sicura che qualcuno mi farà notare, qui o in privato, che anche i signori del creato si ritrovano qualche campanello d'allarme, però la menopausa ! La menopausa, signori, è. 

3 commenti:

  1. Brutta bestia la menopausa...o più-pausa

    RispondiElimina
  2. Ognuno vede sempre i guai che ha in casa sua, ma anche per noi maschi come tu stessa riconosci c'è qualche campanello d'allarme che suona e che ci ricorda che stiamo invecchiando, il problema semmai è quello di cercare di non drammatizzare e vale per tutti. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Menopausa & morte. Ora a quasi 55 anni penso si alla morte.

    Ma quando, a 50, i dosaggi ormonali hanno confermato il triste evento della menopausa io l'ho vissuta come perdita della potenza sessuale che identificavo nella capacità di procreare: quel potere oscuro che l'uomo ci invidia da sempre anche se molti non se ne rendono conto o si farebbero uccidere pur di non ammetterlo.

    Una cosa era dir(mi): potrei ma non voglio - non ho avuto figli per scelta molto consapevole. Altra è stata accettare il  "anche se volessi non potrei".

    Mi rendo conto che il mio è un commento di brutale sincerità. Di queste cose solitamente non si parla e meno che mai con le amiche di sempre, spesso coetanee. E' un sollievo poterlo fare in un blog, da "utente anonima".

    Ciao a tutte/i

    RispondiElimina