lunedì 10 gennaio 2011

il corpo si consuma

"e come devo fare, dottoressa? in fabbrica non mi ci vogliono più, perché dopo trentasei anni  alla pressa, sempre alla pressa, sempre in piedi e lavorando senza fermarmi, sono tutta sfasciata, e due operazioni ai gomiti e due ai polsi e una alle mani e due volte la schiena e adesso pure la protesi nel ginocchio mi devono mettere, ma l'INPS dice che è tutta malattia professionale e che per loro di civile non arrivo ai tre quarti, e l'INAIL dice devi andare in pensione con l'INPS perché noi non siamo un ente di beneficenza, ma Tremonti ha cambiato le cose, io ci andavo in pensione fino a pochi anni fa, adesso dice che guardano i lavori usuranti, ma non è vero, io ci torno a lavorare, ma dopo due o tre ore mi devo fermare, la pressa va troppo veloce per me, sono tutta rigida e allora il datore di lavoro si arrabbia e dice cosa me ne faccio di te messa così, stai a casa, ma io la malattia l'ho finita, l'INAIL non mi ci tiene più e la pensione non me la danno e ora?"


Non ho nulla da aggiungere. Caps.

Nessun commento:

Posta un commento