lunedì 22 febbraio 2010

Gocce d'amicizia.

Sto per lasciare lo studio. La mia collega mi chiama. Dice Caps sei tu?
Io dico sono io, sto andando via, e mi avvicino al suo studio per salutarla. Mi dice stai bene? e io dico perché? dice perché non stai bene, io dico sono stanca. Segue disamina della situazione. Dice hai pensato a un po' di farmaco? dico in che senso? dice due goccine. Dico ma sono solo stanca. E lei dice appunto e mi mette in mano una boccettina. Dice due goccine da domattina, sai cominci piano piano. E io sorrido, quante volte ho detto questo anch'io. Lei sorride. Mi stringe le dita attorno alla boccetta e sorride. Sorrido e la bacio e vengo via. Con la boccetta. Due goccine di farmaco; da domattina.

3 commenti:

  1. Due goccine, mezza pastiglina, tutto fa brodo, per continuare ad affrontare la vita a muso duro

    RispondiElimina
  2. Poi lo fai sapere anche a noi che goccioline sono, vero Caps.?
    Ciucio

    RispondiElimina