sabato 1 novembre 2008

lucca comics

Questa cosa di Lucca Comics è una roba da non credere. Folla, folla, folla, talmente tanta che non riesci a capire dove sei, a vedere le strade, la città, giri tra i capannoni della mostra, e non riesci neppure a vedere bene le cose esposte. Folla davanti ai banchi, folla davanti agli stands, e due ore di fila per farsi autografare l'albo da Eriadan; se non fosse che il bimbo ci teneva tanto, che siamo venuti praticamente apposta, per me, me ne sarei andata. Tanto Paolo è assolutamente svagato, completamente sommerso, e non era neppure il caso di  provare a scambiare due chiacchiere, ché via blog sembra di parlare, ma non è così, e sembra di conoscersi, ma non è vero. Comunque il piccolo ci teneva ed ha avuto i suoi album, quelli che ho provato due volte ad ordinare prima del suo compleanno, e che non sono mai arrivati, e che lui ha aspettato tanto e c'è rimasto tanto male. E anche Due cuori e una gatta. E poi prima di cena gli scappavano le lacrime perché aveva riletto le strips di Cianci, è un tenerone il mio bimbo.


Poi a casa hanno bisogno di me, quindi domani niente seguito della Fiera, si parte e si torna a casa, niente domenica rilassante, ma francamente non mi mancherà, la folla è veramente eccessiva e angosciante, non riesco neppure a pensare di ritrovarmi in quella bolgia. A casa, a casa. E presto, anche.



P.S. Federica è una ragazzina minuta e graziosissima, l'aspetto che ha nelle strips di Eriadan non le rende minimamente giustizia.

Nessun commento:

Posta un commento