domenica 30 novembre 2008

ho votato

Ho votato alle elezioni dell'ordine dei medici.

Ah, sorprendente.

B. non si ricorda se mi chiamo Capsicum o Licia (che a me fa venire sempre in mente il fumetto giapponese),  G. peserà 125 chili,  mi viene il dubbio che da ragazzo si schiarisse i capelli, perchè è mai possibile che a vent'anni uno sia praticamente biondo e a 50 praticamente castano scuro? E.  s'è tagliato i baffi ed è un peccato, A è invecchiato e questo si che è un peccato, sembra suo padre trent'anni fa.

Le colleghe si tengono un po' meglio, ma se si levano gli occhiali le borse ci sono, le rughette anche. E qualcuna è decisamente obesa. Poi ci sono quelle che si lasciano i capelli grigi, o bianchi. Oh, tanta dignità, certo, ma non sono mica belle così.

Non che io lo sia, coi capelli tinti, però faccio un onesto tentativo, no?


Ok, non ci dovrei andare alle elezioni dell'ordine, chissà cosa pensano loro di me, la carne è deperibile, si sa... Diranno: ma non era mora? e poi: me la ricordavo più grassa, e anche: ma guarda quella stronza della Capsicum, pure lei qui? fammi voltare che faccio finta che non l'ho vista/riconosciuta, e speriamo che non si avvicini....


Invece ci vado. Ogni tre anni ci vado. Noblesse obblige, si sa.

2 commenti:

  1. Vai alle elezioni o a salutare il/la collega che fa finta di non averti riconosciuta?

    RispondiElimina
  2. vado a votare, cris. il resto è collaterale. uno di questi giorni vi racconto cosa è l'ordine dei medici, a cosa serve e perchè vado a votare per il consiglio. baci

    RispondiElimina