venerdì 10 ottobre 2008

chi non l'avesse già letto lo faccia, per cortesia

http://miokarma.splinder.com/post/18667103/UNA+LETTERA+DI+MARRAZZO

3 commenti:

  1. Stiamo vivendo qsta chiusura molto male...tanto per farti capire oggi i pz dializzati hanno rifiutato la dialisi...sono dovuti arrivare a qsto x avere un incontro con il direttore sanitario e sapere qualcosa del loro futuro....la risposta del dir. sanitario?....datemi 48 ore....ANCORA?????!!!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Capsicum.

    Girasole, io ero ieri a oncologia a fare il punto della situazione con Zeta, Esse e A, l'ematologo.

    La cosa drammatica è che molti pazienti "nuovi" cominciano a cercare altri ospedali in cui curarsi. Ma così la non viene attaccato il diritto alla libertà di cura?

    RispondiElimina
  3. chiudiamo un ospedale pubblico e lasciamo i finanziamenti alle strutture private;

    chiudiamo scuole pubbliche e lasciamo finanziamenti a scuole private;

    riduciamo le ore di scuola, aumentiamo gli alunni per classe ma lasciamo l'ora di religione spesso con meno di cinque alunni per classe;

    abbiamo i comuni alla bancarotta ma lasciamo esenti dall'ici gli immobili della romana chiesa, gli immobili ad uso commerciale intendo;


    non so cosa dirvi... a me è chiarissimo l'obiettivo di questi privatizzatori... non mi è chiaro perchè i cittadini si lasciano convincere, non mi è chiaro perchè i romani hanno votato per la privatizzazione della loro centrale del latte... dopo di che ospedali ed acquedotti cosa vuoi che siano.. non ti chiedono neanche più il parere col referendum :/

    RispondiElimina