mercoledì 4 giugno 2008

e ora come si fa coi pidocchi?

suvvia, non sentitevi prudere ovunque! ma ho già detto che da anni almeno due visite al giorno arrivano tramite google cercando il mio famoso opuscolo sui pidocchi ad uso delle mamme. Opuscolo universalmente apprezzato e che ha contribuito a ridimensionare le epidemia di infestazione alla scuola del figlio piccolo. Ora mi sento un p' in colpa. Credo che aprirò un blogghetto apposito per l'opuscolo sul pidocchio. O è troppo?

4 commenti:

  1. pensavo bastasse lo shampo antipidocchi. Mh, ma dov'è l'opuscoletto? ora vado a cercarlo...

    RispondiElimina
  2. Invece che scrivere il libro avresti dovuto pubblicare tutto un trattato sui pidocchi.


    Avrebbe venduto parecchio. Per la gioia degli editori.

    RispondiElimina
  3. Ah ah ...i pidocchi...ricordo un'estate di molti anni fa, sulle Dolomiti. Mia figlia, sette anni, lunghi cappelli biondi, che non voleva tagliare, e la testa piena di lendini.

    Terribile, e poi con molta cura pazienza tutto passò.


    Bei tempi...nonostante i pidocchi :-)

    RispondiElimina
  4. apri un blog con tutti i tuoi opuscoli, insomma: fanne di nuovi! E' la volta che lo faccio vedere a mio papà e si apre un blog anche lui! ;-)

    RispondiElimina