sabato 21 giugno 2008

check list

stamattina m'è capitato di riflettere sull'uso eccessivo delle linee guida e sulle sciocchezza che si fanno così. Poi ho riflettuto di più ed ho concluso che in entrambi i casi su cui riflettevo il problema non erano le linee guida, ma il fatto di non aver visitato il paziente con cura.


Conclusione: alle diapositive che stavo preparando per una esercitazione della prossima settimana ne ho aggiunto una. Ci ho scritto: NOTA CHE DOVREBBE ESSERE SUPERFLUA   e poi sotto, in rosso:


ATTENZIONE, PRIMA DI FARE UN CERTIFICATO DOVETE SEMPRE VISITARE IL PAZIENTE!!!


Voglio dire, uno ci deve riflettere, oggi come oggi, pure su cose che si darebbero per scontate, e invece no.


Dovremmo preparare delle check list per i giovani medici, come fanno i piloti, e poi plastificarle e fargliele tenere sempre nella tasca del camice, proprio come fanno i piloti.


Delle check list che probabilmente risulterebbero maledettamente lunghe. Ma forse no.

2 commenti:

  1. sembrerebbe superfluo... si...

    RispondiElimina
  2. le linee guida servono ai giudici, quando non capiscono cosa facciamo e come.

    Personalemente le odio. Ma mi rendo conto che in questo mondo di imbecilli medici, sono le uniche che possono costringerli a fare le cose con criterio.


    Stavo pensando al post su cosa insegna la laurea in medicina.

    Bah.

    Io so solo che a lavorare, giudicare, visitare, sentire ho imparato dopo la laurea. Prima ho imparato un sacco di nozioni, ma quelle che mi servivano davvero ho dovuto reimpararle dopo.

    Ho un sacco di giovani tra i piedi. E non mi sembra che negli ultimi 30 anni sia poi cambiato molto.....

    RispondiElimina