lunedì 10 marzo 2008

il peso di un giorno

oggi per me è stata una giornata superleggera. Mi sono ascoltata una bella lezione sulle malattie proctologiche tenuta da un collega che trovo piuttosto gradevole da guardare e da ascoltare (e se questa, come dice lui, è una forma di perversione, pazienza...), ho mangiato una bella insalata mista, ho preso una decina di telefonate, mi sono riletta il nostro lavoro medichinformatico  e sono rientrata in tempo per andare a prendere il piccolo in piscina. Abbiamo fatto i compiti di matematica, multipli e divisori, e quelli di italiano, sui seguaci di Patch Adams. Stasera sono fresca come una rosa.


 

Nessun commento:

Posta un commento