mercoledì 19 marzo 2008

classe 2003: pochi giorni all'Alba?

c'è una serie di blog che seguo dal 2002 e dal 2003, ma è una serie che ogni anno si assottiglia. la gente dopo un po' ha bisogno di cose nuove, di nuovi cimenti, e si allontana. prima fanno cose, che so, fanno riviste, fanno barcamp, fanno videoblog, e poi alla fine o integrano il bloggare nelle loro attività extrarete, oppure cambiano blog, oppure chiudono. Che ne pensate? il blog è solo una stagione dell'anima?

12 commenti:

  1. potrebbe essere, forse perchè io sono arrivata al blog attraverso i forum, ero arrivata al punto che il forum non mi dava e non mi diceva più nulla. Adesso con li blog va ancora bene, sono ancora interessata, ma un domani? chissà

    RispondiElimina
  2. banalmente, è che dopo un po' ti ripeti e ti ripeti e ti ripeti.

    sì, è solo una stgione dell'anima.

    RispondiElimina
  3. Credo proprio di sì.

    Che poi, io in realtà il perchè dei blog non è che l'abbia mai compreso fino in fondo, a me l'hanno regalato per la Laurea e ogni tanto scrivo qualcosa, ma fondamentalmente, perchè dovrei scrivere? O, meglio ancora, perchè dall'altra parte della rete dovrebbe esserci qualcuno che abbia tempo e voglia di leggermi? Possibile che non c'è niente di meglio da fare nella vita?

    Non so perchè, ma ho come l'impressione che se troverò un perchè ai blog, lo troverò pure a tante altre cose...

    Tanti saluti,

    L'Epatologa :-)

    RispondiElimina
  4. il blog dopo un po annoia diventa faticoso

    se non scrivi

    perdi i blogger

    e così perdi la costanza, il blog è un lavoro di igiene mentale

    più o meno intelligiente... ma questa è...

    io lascio pascolare le mie ideee coi miei pensieri dubbi paure angoscie miste a sesso rabbia volgarita' innocenza bambini ani mali,,,,,,,,barboni.....povertà suicidi,,,,

    RispondiElimina
  5. In questi giorni me lo sto chiedendo anch'io: ho cominciato da neanche un anno, e ho già visto chiudere un sacco di blog, alcuni anche molto interessanti. Io continuo, almeno finchè scrivere aiuta il mio equilibrio mentale...

    RispondiElimina
  6. Ogni cosa è solo una stagione dell'anima, poi ci sono anime che si stancano meno velocemente di altre

    RispondiElimina
  7. ok, vedo che c'è accordo. mi sembra un argomento interessante, ci rifletterò ancora. baci e auguri a tutti.

    RispondiElimina
  8. BabyDiabolika21 marzo 2008 22:22

    non lo so..il mio va avanti da 3 anni ormai..

    RispondiElimina
  9. Forse il blog è una stagione dell'anima,di sicuro mi ha aiutato a curare la mia.

    Auguri


    linda

    RispondiElimina
  10. il blog è un contenitore, ognuno di noi dentro di sè sa bene quanta capacità contenitiva può avere il proprio, non ne è pienamente consapevole ma lo sa. Tutto ha un inizio ed una fine, anche la modalità attraverso cui raccontarsi...è un modo come un altro per lasciare un segno, una traccia di sè di passaggio...c'è chi lo fa sui muri, c'è chi lo fa scrivendo libri, chi dipingendo, chi tatuandosi, chi suonando e chi scrivendo su un blog. Aprire e chiudere un blog non è necessariamente un rinnegare qualcosa, solo determinare la fine di qualcosa di cui in precedenza si ha avuto bisogno e magari procedere e sperimentare nuove forme di esplorazione comunicativa da dentro a fuori di sè.

    RispondiElimina
  11. Unaparolaperte2 aprile 2008 00:15

    me lo chiedo spesso ultimamente..."che senso ha?" poi rispolvero dalla memoria le parole che un'amica mi ha lasciato tempo fa...."una finestra aperta"...ecco cos'e', una finestra aperta sul mio vivere.

    Ultimamente le parole sono lente ad affacciarsi al balcone, ma e' come lo scorrere dei giorni...un giorno guardo fuori e vedo il sole, un'altro scorgo il grigiore delle nuvole, un'altro ancora....fisso la finestra socchiusa....e la lascio cosi', perche' so che quando tornera' il momento e la voglia di guardare oltre mi bastera' solo spalancare i vetri sul mio mondo e liberare i miei pensieri incatenati dentro l'anima.

    RispondiElimina