lunedì 11 febbraio 2008

PROMEMORIA

lista delle cose da fare (me le scrivo qui così non me le scordo):


portfolio uno per il corso di alta formazione


questionario per il portfolio due come sopra        FATTO


lezione del 15 da preparare  FATTO


relazione per il comsiglio didattico         FATTO


cercare ristoranti per i consoci per il fine settimana       FATTO


comprare un materasso nuovo per il badante                 FATTO


fare le pratiche per la carrozzina


chiamare i notaio per i problemi di accatastamento della casa del babbo


chiedere appuntamento con ufficio ICI per pietire una dilazione per le ICI del babbo


fare i conti del babbo


andare in USL per il rinnovo dei contratti di assistenza domiciliare


Andare in un centro fastweb per scoprire cosa ha combinato il babbo   LO FA IL FRATELLO


comprare un regalino per il ventisettesimo anniversario col coniuge    


sollecitare il cambio di residenza del babbo


andare in banca                   FATTO


andare in posta                    FATTO


non scordare accompagnamento di mercoledì del figlio piccolo  FATTO


Ecco fatto. Così ogni volta che apro il blog mi ricordo di chiuderlo subito e di non perdere tempo in rete.


 


 

8 commenti:

  1. Scrivendo TUTTO quello che si dovrebbe fare per raggiungere la perfezione si ottiene quella buona dose di ansia che ci permette di fare almeno ciò che ci serve per pararci il sedere...almeno per me è così!

    RispondiElimina
  2. Perdere tempo in rete? Proviamo, anche, a condividere gli impegni. Possiamo suggerirlo a O'Reilly, per il web 2.1 ^_^

    RispondiElimina
  3. intanto, antone', tu ridi, ma il frater leggendo la lista sul blog, s'è offerto di fare la cosa di fastweb. ora che mi legge qualche altro amico, chissà ...

    RispondiElimina
  4. E bravo il fratello. Ti copio l'idea così magari sarà mia sorella, unica a leggere il mio blog, ad andare a farmi la spesa o a stirarmi il camice che sono poi le uniche cose che (non) faccio oltre ad ingrassare l corpo ed il cervello sui libri.


    Però tra tutte le cose, le pratiche della carrozzina sono le più irritanti e pesanti, mamma mia, l'ho fatto io stessa per una nonna: l'inferno burocratico e alla fine mi volevano dare sta cosa con le rotelle che sembravano quelle della bicicletta Barbie 0-3 anni. Suppongo la logica implichi cadere dall'aggeggio e a quel punto avviare la nuova trafila per ottenere tutor, stampelle e roba del genere perchè uno si è ribaldato.

    Il gioco dell'oca della Sanità.

    Wow -___-


    Se puoi affidare al fratello pure questo, e fai il resto sorridendo.


    Intanto tra tanto fare e dover fare prenditi questo abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Per la miseria...in un batter d'occhio tutte le incombenze dissolte. Ad ogni buon conto, sorrido ma in realtà sono serio; la conoscenza condivisa del web 2.0 ha permesso di essere meno ignoranti (oddio che brutta parola), chissà se il virtuale può vincere anche l'edonismo ed egoismo...(utopia???). I dovuti ringraziamenti, infine, per essere passata nel mio non luogo; felice di averti letto, Antonello Bellanca

    RispondiElimina
  6. ahahahhh

    ti batto solo io

    riesco a fare tredici cose perfettamente pianficate.......

    RispondiElimina
  7. complimenti, brava. Visto che non è poi così difficile?

    RispondiElimina