lunedì 4 febbraio 2008

badanti

Me ne presentano uno sedicente " maschio, sudamericano, patente auto, ottimo italiano, grande esperienza". Vedremo. Intanto io il filippino l'ho fermato. La signora ucraina invece non l'ha voluta perchè è grassa.....


Mi ha telefonato per contestare la terapia farmacologica. Non mi sono arriabbiata neppure poco. ero a casa di una ltro vcchio rompicoglioni che gli aprivo un'ADI.


Ma insomma, io mica ho scelto di fare la geriatra, mi sono detta.


Ma non ci sono che vecchi, qui. Pochi giovani, quasi niente bambini, e tanti ma tanti vecchi bavosi, cattivi, aggressivi, rincoglioniti. E tante, ma tante vecchie, pazienti, dementi, gentili, o che badano i mariti quasi coetanei.


Nella tarda vecchiezza le strade delle due metà del cielo divergono. I maschi muoiono prima, e verrebbe da dire per fortuna: sono molto meno capaci di adattabilità, più aggressivi, meno in grado di rendersi conto delle situazioni (il famoso esame di realtà) e assai spesso deliranti.


Le femmine vivono più a lungo, spesso tra i 70 e gli 85 assistono i mariti, poi rimangono vedove e devono essere assistite a loro volta.


Un panorama desolante.


Ma tornando a me, sono in burn out ma non come medico: come figlia.


Dovrei cercaredi calmarmi e tirare dei lunghi respiri e contare fino a venti ogni volta.


 

3 commenti:

  1. per quel che vale, ti sono vicina.è una fatica la vita,togli pochi momenti e il resto.. è fatica,stolida,pesante.ci sto in mezzo anche io a casini simili ai tuoi, e ora dovrei dormire ma non ce la faccio,che dici DUE Lendormil mi possono aiutare? Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. licenziati da figlia ;)

    da quel che dici non è che non se lo meriti...

    o no!? :/

    dici che genitori e figli non si scelgono????

    uno psicoterapeuta consulente di separazioni diceva sempre di ricordarsi che dai figli non si divorzia....

    vale anche per i genitori??


    baci e stai su

    RispondiElimina
  3. hai tremendamente ragione!

    e lo dico da uomo, schifato dall'osservare i rappresentanti della categoria che tendono all'infantilismo, anziché alla saggezza

    RispondiElimina