lunedì 3 dicembre 2007

veramente non è questa la stagione per andare a pelare i teneri germogli della menta allo scopo di farci una tisana; tuttavia l'ho appena fatto ed ora mi godo la mia tazza di infuso alla menta e gelsomino, mentre girovago more solito in rete.


C'è una scuola media a cento metri da casa mia, gode di buona fama e così sono stata a cercare di preiscrivere il figlio. Siamo 201esimi in lista d'attesa.


Si, lo so, avrei dovuto pensarci prima: ecco cosa succede a non avere mai tempo, a rimandare sempre, ad anteporre le vecchiette moribonde alle proprie faccende.


L'altra scuola media è ad un chilometro e mezzo. Vabbè, si temprerà. Camminare fa bene.


A farsi le tisane con la menta fresca può capitare di trovarci dentro un microscopico insettino, ma le dottoresse nate in campagna se ne fregano abbastanza. Mi preoccupa invece che la lavastoviglie ululi alla "Cime Tempestose"; il marito mi rassicura: secondo lui lo fa quando è un po' sovraccarica.


Siamo tutti sovraccarichi. E ululiamo.


 

Nessun commento:

Posta un commento