mercoledì 14 novembre 2007

SPIGOLATURE DAL CONGRESSO SICP  - 3


La situazione del testamento biologico pare sia la seguente. Alla gente non interessa  pensare a quando morirà. Solo una persona su 4 accetta per esempio l’idea di fare un testamento biologico, anche fra gli operatori sanitari. Un operatore sanitario in genere risponde: oh, vabbè, ma NON E’ ANCORA IL MOMENTO.


Persino gli operatori sanitari sperano che Chiarafalce gli mandi un preavviso…..

2 commenti:

  1. Per fortuna non manda nessun avviso....certo che è difficile accettare una cosadel genere ma meglio pensarci, farlo e poi, magari, non averne bisogno

    RispondiElimina
  2. io una volta ho scritto una specie di testamento biologico, ma il giorno dopo, rileggendolo, mi sono impressionato un po' e l'ho stracciato. immagino sia una cosa sciocca, però capisco la titubanza di molti...

    RispondiElimina