martedì 6 novembre 2007

ok, amori miei. Ci siamo arrivati. Un po' perchè lo psichiatra da cui l'ho mandata è uno davvero grande, un po' perchè nè io nè lui le abbiamo in realtà fatto pressioni. Le abbiamo detto, entrambi, che poteva contare su di noi, che se non lo voleva davvero l'avremmo aiutata a fare quel che riteneva giusto. Non scarico mica i miei9 sfoghi sui pazienti, spero che questo si fosse capito.


Così è venuto fuori il grave problema di salute


Lui non ne vuole sapere.


Lui non è il bimbo, si capisce.


lui è il non-padre.


Lui non ne vuole sapere e lei si è sentita sola di fronte ad un futuro buio, socnosciuto, senza sostegno, senza amore, senza neppure più quel po' di sesso.


E stamattina alle nove e un quarto mi ha chiamato.


Lei.


Ha detto che ha parlato con lo psichiatra ed hanno deciso di tenerlo. 


Ok, ora il bambino ha un padre. In un certo senso, si capisce.


Vorrei che aveste visto l'ecografia: un musino che è un amore.

3 commenti:

  1. Bene, spero che quando la madre avrà bisogno possa contare davvero su di voi.

    Ne dubito, perché i problemi sono di chi li ha.

    Quanto agli psichiatri, come saprai dottoressa, il confine tra persuasione e manipolazione delle coscienze è assai labile. Hanno sostituito i preti, altra nefasta categoria, ma almeno di loro si sapeva da che parte tiravano.


    Intanto quel bambino crescerà senza padre, nella migliore delle ipotesi.

    Nella peggiore crescerà con un patrigno.


    Cmq speriamo bene.


    RispondiElimina
  2. A volte, piuttosto che un padre del genere, è meglio senza...parlo per esperienza fatta la nipotina

    RispondiElimina
  3. uomo sfuggevole....

    donna che incastra il maschio col figlio...

    qualcuno ha raccontato bugie....

    qualcuno ha cambiato idea....


    chissà come è andata??? di sicuro una vita non cominciata troppo bene.....

    speriamo nei prossimi round ;)

    RispondiElimina