sabato 5 maggio 2007

QUI    se fossi in voi ci farei un giretto.

Magari ne parliamo insieme. Delle situazioni che nascono dalla impossibilità a tenersi a casa un vecchio non autosufficiente. Di chi ci campa sopra. di chi comincia con le migliori intenzioni e poi diventa cinico. Di chi comincia già cinico. E d'altro.

2 commenti:

  1. (Ogni tanto credo sia utile pensare anche agli omicidi impuniti e a quello che del marcio si può fermare.)


    SOGGETTI POLITICI CHE DI POLITICO HANNO E FANNO POCO E NULLA

    AUTORE: Giacomo Montana



    “Malasanità/ Anestesia al posto di ossigeno: 8 morti in Puglia


    Si sta cercando di compredere se si tratta di errore umano, ma per il momento l’ospedale di Castellaneta, Taranto, è sotto sequestro.


    Le ripetute morti di pazienti negli ultimi giorni presso l’Unità di terapia intensiva coronarica, hanno fatto intervenire l’ufficio medico della ASL che ha verificato le vere motivazioni dei decessi. Secondo la struttura medica, infatti, i pazienti non erano in grado di sopravvivere a causa delle gravi condizioni di salute; invece, a seguito dell’appuramento ASL, veniva somministrato il protossido di azoto (anestesia) al contrario dell’ossigeno.

    Il centro, inaugurato solo 12 giorni fa, era in ritardo nell’entrata in funzione a causa della mancanza di cardiologi; facendo due conti, proprio da quando è entrata in funzione la macchina, è morto quasi un paziente al giorno.

    Dopo l’ultimo decesso di oggi, il necessario intervento dell’ufficio ASL che ne ha imposto il sequestro.

    S.S.”


    FONTE: http://www.liberoreporter.it/NUKE/news.asp?id=649



    Dietro alla malasanità con danni alla persona fino a procurarne la morte, ci sono strutture e pratiche sociopolitiche ben individuabili, ma comprendono anche meccanismi sostenuti nel tempo a forza di inerzie politiche dei quali il più delle volte risulta che di questo, l'opinione pubblica è stata tenuta quasi completamente allo scuro. Valori negativi dominanti di sotto bosco che germogliano alla grande e forme di disorganizzazione che in tante circostanze nel nostro Paese vengono lasciate completamente intatte come se si volesse dare vita a macchine di morte. Questo criminale sistema di completo abbandono del cittadino in difficoltà, spiega in larga misura perché si parla sia di malasanità che di morti bianche, due grosse piaghe del nostro Paese, solo quando ci scappa il morto e mai prima quando si potrebbero dispiegare delle forze di prevenzione e impedirne il criminale risultato estremo. Al contrario in parecchi casi si vede in azione il carattere e l'impostazione distruttiva dell'inerzia politica, carattere macroscopicamente sempre più evidente, che viene fatto emergere solo dopo ogni decesso causato al cittadino, lasciando al tempo stesso intatte le numerose forme di violenza nutrite soprattutto, ripeto ancora qui, dall'inerzia politica e il gigantesco inganno elettorale, quando al tempo stesso ci mettono nelle condizione di dovere fare eleggere alternativamente in Parlamento, sempre gli stessi individui che di politico hanno e fanno poco e nulla.


    Per vedere fatti prove di come si fa agire l'inerzia persino ai danni di una donna ridotta disabile e ammalata grave sul posto di lavoro in ospedale, è sufficiente visitare i seguenti indirizzi:


    http://sisu.leonardo.it


    http://agimurad.splinder.com


    http://www.mobbing-sisu.com

    RispondiElimina
  2. servirebbe l'indirizzo....... per evitarla


    brava la zanzara..........


    comunque alla fine queste cose ci sono perchè, come in tante altre situazioni, una parte di noi le accetta, le vuole, non ce ne vogliamo rendere conto finchè non ci saltano addosso.... vogliamo tutto senza (voler) renderci conto di cosa ci sta dietro ad ogni particolare di quel tutto........

    sono immensamente triste... per fortuna esiste ancora chi ha la capacità d'indignarsi.

    RispondiElimina