venerdì 16 marzo 2007

UN BUON ARGOMENTO PER LA FORMAZIONE


 


Dobbiamo trovare  un argomento. Altrimenti ce lo calano dall’alto. L’argomento deve concernere una classe di farmaci sulla cui appropriatezza fare una ricerca e, possibilmente, trovare che se ne prendono troppi o di troppo costosi.


Allora, facciamoci una lista.


Prostata e osteoporosi sono esclusi perchè appena trattati.


Antibiotici. Qualche anno fa ci raccomandarono di non usare gli inettivi, tranne un paio a basso costo come l’amplital. Facemmo la prova, io e un collega. Due case di riposo. In una continuiamo come prima, nell’altra seguiamo i suggerimenti aziendali. Morale, nella seconda perdiamo quattro ultranovantenni durante l’epidemia di influenza, nella prima nessuno. Ma potrebbe essere una coincidenza, una combinazione, gli studi scientifici non si fanno così. Comunque io non li propongo, non sia mai che mi fanno levare di nuovo gli antibiotici ai vecchi.


Antipertensivi. Di tanto in tanto saltano fuori con una novità (si fa per dire) del tipo: usate solo i diuretici, oppure usate solo gli ace inibitori e non i sartani, oppure l’atenololo è buono quanto gli altri beta bloccanti. Poi viene fuori che solo un cinque per cento degli ipertesi ha una terapia abbastanza efficace. Cioè che bisognerebbe prescriverne molti ma molti di più.Esclusi gli antipertensivi come argomento.


Il diabete: escluso perchè se ne parla a settembre.


I farmaci per il colesterolo: ne abbiamo già parlato lungamente, risultato: mese dopo mese vengono fuori studi che anzichè restringere l’uso delle statine lo ampliano, lo confermano, lo esortano.  Escluse le statine come argomento.


Eparine a basso peso. La terapia anticoagulante è discussa, ma anche qui la sua validità si conferma anno dopo anno. Comunque questo potrebbe essere effettivamente un argomento.


Cosa resta? La pillola, i farmaci per la bronchite cronica e l’asma, le allergie.


Il cortisone per aerosol? Serve davvero? Oppure funziona solo perchè finisce nella saliva e lo mandi giù? Io questo lo propongo, mi sa.


E gli antifiammatori classici, i FANS. Ne usiamo troppi. per via che con due eruro e settanta te ne danno trenta dosi. Fanno male ai reni, fanno male al cuore, bucano lo stomaco. Invece di riempire i vecchi di nimesulide bisognerebbe rimettergli a posto le ossa. Ma. Ma hanno appena fatto un corso per spiegare perchè non bisogna dare le medicine per l'osteoporosi, figurati un po'. Credo che non me lo passano questo concetto, no.


E la morfina. Proporrei la morfina, tanto per insistere ancora un po’. Se ne prescrive ancora troppo poca. Ma all’azienda interesserebbe una classe di farmaci da ridurre, non da aumentare.


Accidenti alla formazione.

Nessun commento:

Posta un commento