venerdì 2 febbraio 2007

A DOMICILIO


Oggi giornata molto piena. Tanto piena che ho chiesto al sostituto di farmi una visita a domicilio, la più semplice, secondo me. "Senti, gli ho detto, mi vai a vedere questa signora, ultaottantenne, che ha male alla spalla?"


e lui: "ma perchè, un antidolorifico? non glielo possiamo suggerire per telefono senza andarci?"


"L'ha preso, figurati. Una vecchia artrosica, l'antidolorifico l'ha preso.  I miei pazienti sono addestrati, gli faccio la spiega di continuo (a proposito, adesso si chiama educazione terapeutica, come se dandole un nome nuovo l'avessero scoperta ora!). Ma sai, la zona, una spalla destra ed il braccio, ho già visto due Herpes Zoster questa settimana, e poi i vecchi non si guardano allo specchio, fanno fatica a spogliarsi, a piegare il collo. Vacci, va bene? Alla peggio saranno dieci minuti"


Bofonchia, sospira, ma ci andrà.


Ore dopo, io nemmeno me lo ricordavo, ero a casa di uno con la distrofia muscolare, pensavo ad altro, e mi chiama. "Avevi ragione, abbiamo un Herpes qui". Io pensavo al giovanotto che avevamo appena mandato in dermatologia per un sospetto di Herpes genitale, ma come, così in fretta hanno fatto la consulenza? Non posso crederci.


"No, dice lui, lo Zoster"


Prima o poi, con ancora una dozzina di dimostrazioni, si convincerà che i vecchi vanno visitati, e che le terapie telefoniche vanno riservate ai giovanotti in buona salute che si rifiutano di venire a farsi vedere. Altrimenti io visito anche loro, non si sa mai.


Non vale la pena di rischiare, nè per loro né per me. Gli errori tanto li facciamo lo stesso, almeno eliminiamo la disattenzione.


E comunque la morale di tutto ciò è che sto diventando vecchia. Vecchia e sospettosa.

4 commenti:

  1. si.. si... possiamo anche essere vecchi dentro.... ma non ti preoccupare che è ancora lunga......

    RispondiElimina
  2. grazie.

    L'umanità non è parola vuota..Anche se celata dietro una autodisciplina, un 'etica professionale.

    Ivana

    RispondiElimina
  3. @ prrof speriamo di si. @ ivana: grazie, magari non facciamo i passatelli proprio uguali, ma mi sa che la pensiamo uguale su altre cose. Baci

    RispondiElimina
  4. "...Prima o poi, con ancora una dozzina di dimostrazioni, si convincerà che i vecchi vanno visitati, e che le terapie telefoniche vanno riservate ai giovanotti in buona salute che si rifiutano di venire a farsi vedere..."[...]


    e' lodevole cio' che scrivi come ho gia' scritto una volta penso tu sia un buon medico "vecchio stampo"....di quelli che, purtroppo, oggi non si trovano piu'....

    Sol

    RispondiElimina