martedì 28 novembre 2006

 


 


CONTRO I PAPILLOMI VENEREI E IL CANCRO DEL COLLO DELL'UTERO


 


A partire da ieri 27 novembre 2006 è disponibile in Francia il Gardasil, un vaccino per la prevenzione del carcinoma del collo dell'utero dovuto all'infezione da papillomavirus umani (HPV) di tipo 6, 11, 16 e 18. Questo vaccino ha ricevuto nel settembre 2006 l'autorizzazione europea di immissione al commercio. Nell'attesa delle opportune raccomandazioni del Consiglio Superiore d'Igiene Pubblica di Francia (CSHPF), questo vaccino sarà disponibile nelle farmacie francesi dietro prescrizione medica.


Appena ne saproò qualcosa di più lo posterò. Questa dei papillomi venerei è una problematica grossissima. Per centinaia di anni sono stati ritenuti grossomodo benigni, un fastidio, a volte antiestetico ,a non di più. Invece sono una robaccia. Pensate che nella metà dei casi nei maschi non si diagnosticano se non con una ricerca microbiologica del virus. In pratica il virus non si manifesta, o magari c'è un papillomino quasi invisibile all'interno dell'uretra.


Qualche mese fa ho visto una giovanissima ragazza piena di papillomini, con bruciori e altri sintomi poco piacevoli. Da vecchia signora imprudente le ho chiesto chi fosse il suo partner, o chi fossero i suoi partner e le ho rammentato che è una malattia che si prende SOLO per trasmissione sessuale. Lei è insorta, a difesa dell'amato bene, asserendo che lui era il suo primo ragazzo e lei la prima ragazza di lui, e che la fedeltà reciproca assoluta era da intendersi al di sopra di ogni sospetto, a prova di ciò mi riferiva l'intenzione di sposarsi appena raggiunta la maggiore età, per procedere senza indugi alla procreazione.


E del resto, ha aggiunto, lui non ha mica nulla!


Poi la mamma l'ha portata dalla sua ginecologa, una vecchia volpe espertissima e notissima in tutta la zona. La dottoressa ha fatto una bella risatina in faccia alla bimba. Ora te li tolgo, le ha detto, ma mettiti bene in testa che li puoi aver presi in un solo modo, e che anche lui può averli presi solo nello stesso modo. E che non vengono sù dal nulla, mai.


 


Per concludere: anche se andate a letto con un solo partner, non dimenticate che dal punto di vista medico state andando a letto con tutti i suoi partner attuali e precedenti e lui sta andando a letto con tutti i vostri. L'uso del preservativo, checchè ne dica l'autorevole capo della cristianità, ha una ragione medica importante: oltre alla prevenzione del concepimento previene, anche se non al 100%, il contagio di malattie sessualmente trasmesse.


 


Su questo argomento (il contagio di malattie sessualmente trasmesse) vi suggerisco di andare sul sito di Nadir e leggere la seconda pagina dell'ultimo numero della rivista. La prima contiene un articolo si USA e AIDS, pure quello non è male.  Una rivista interessante. Ve la consiglio.

8 commenti:

  1. www.imparalabc.net

    RispondiElimina
  2. Ciao Capsicum, ho letto il tuo libro e ne ho parlato un po' da me.

    Mi è piaciuto, e vorrei farlo leggere al dottor Zeta.

    Ma qui non scrivi più?

    RispondiElimina
  3. Serene feste ,dottoressa!


    Ciao ciao

    Linda




    RispondiElimina
  4. forse stai già scrivendo il libro 2. Feliz 2007 capsicum

    RispondiElimina
  5. dicono che possono venire psicosomatici

    e che una volta tolti col laser e guarita, sei come immunizzata......è vero?


    certo è che sono orribili e molto dolorosi........

    RispondiElimina
  6. psicosomatici un par de palle, cara blanche! Immunizzata lo stesso paio eccetera. Rimani affetta dal virus. A parte ciò, felicissima di rivederti. Capsicum

    RispondiElimina
  7. mi è venuto un dubbio stiamo parlando di condilomi? Se si non si può essere contagiati anche seduti sulla riva del mare? qualcuno mi risponda per favore

    RispondiElimina
  8. rispondo subito. No. stai seduto/a quanto vuoi in riva al mare. baci

    RispondiElimina