sabato 22 aprile 2006

E' tardi, peccato, non ho il tempo di raccontarvi la giornata odierna. Ho passato un'ora a parlare con una signora quasi vedova. Mi sono commossa, more solito. Poi, giornata frenetica. Vado a Milano per tre giorni e non ho neppure finito di fare i bagagli. Dimenticherò certamente qualcosa di importante.
Ma farò una capatina sul blog: negli alberghi c'è sempre qualche postazione!
Buon ponte a tutti
 Baci

3 commenti:

  1. con le sue storie mi ricorda la mia mamma, medico di famiglia anche lei, che ad ogni nonnino cerca di regalare un pò di gioia come solo alcuni medici sanno fare.

    RispondiElimina
  2. d'accordo con la lettrice sopra. ed ammirata. perchè dopo 15 anni di lavoro in ospedale come infermiera, so che di medici come te, è difficile trovarne ancora.

    RispondiElimina
  3. grazie, sono commossa. Baci

    RispondiElimina