lunedì 20 marzo 2006

LA BELLA SIGNORA è sempre più bella e sempre più incazzata.


Tutte le altre fanno la chemioterapia e perdono i capelli. Lei fa la chemio e i suoi capelli diventano solo più ricci, più lunghi, più biondi e più vaporosi.


Le altre prendono il tamoxifene e diventano chiatte, prendono l'arimidex e diventano panzone. Lei ha messo su quei cinque chili che l'ammorbidiscono e la fanno molto sexy.


Si, vabbè, le hanno tolto la tetta protesica per via di una brutta infezione, e dopo non so più quanti interventi (tre? quattro?)ma non si nota.


E poi? Continuano a guardarla in faccia e nessuno capisce quanto sta male. Nessuno la prende sul serio. Io credo che è l'invidia che li rende stronzi.


Perchè la Bella Signora ha la colonna vertebrale piena di metastasi, un colabrodo. Ha già fatto radioterapia sulla tetta, sul collo, adesso la va a fare sulle vertebre lombari. Ha le vene che non si pungono più tanto sono fregate dalle chemio. E' stanca esausta, per la metà dei giorni non ha la forza di alzarsi dal letto.


Vive sola, ha difficoltà economiche serie, la pensione di invalidità non le basta.


Ma quando la guardano in faccia, così bella, impavida, con quel filo di trucco elegante e impeccabile, non c'è mica scritto sopra quante volte ha vomitato ieri, o quanto piange la sera, da sola.


Mi ha detto: basta, basta, sa? questa gente ci leva la dignità a noi ammalati! ma io non mi arrendo, quando sto per crollare batto il pugno sul cuscino e grido: no, non mi arrendo!!


E mi ha detto che vorrebbe poter raccontare la sua storia, farla sapere alla gente. Le ho proposto di aprire un blog. Lei lo farebbe.


Ma il gatto ha mangiato il filo del telefono, il pc non si connette, e poi, io lo so, è davvero stanca esausta, e stare a sedere è un vero, vero supplizio, per via di quella quinta vertebra lombare mangiata dalla metastasi che le fa vedere le stelle, ed ogni pochi minuti si deve muovere e spostare, navigare navigherebbe ancora, ma forse è troppo faticoso, ormai.


Magari se starà meglio, fra qualche settimana, dopo la radio,  la vedremo arrivare a mettere casa su splinder, e quel giorno chiederò a tutti quelli che passano di qui di andarla a trovare, ad ascoltare.


Facciamo il tifo, vi va? Per la Bella Signora Indomita, urrà.


 

10 commenti:

  1. MarinaMalombra21 marzo 2006 02:06

    Frangar non flectar.


    Mi è venuto in mente questo motto antico leggendo le vicissitudini della tua paziente.


    Se un giorno - volesse il cielo - aprisse un suo blog, seguirò il tuo consiglio e la leggerò volentieri; per adesso passo di qui e ti saluto.

    RispondiElimina
  2. grazie mille, mari. baci

    RispondiElimina
  3. Evviva la bella signora un poco malata!

    RispondiElimina
  4. mi ricorda mia mamma quando le veniva il nervoso e lanciava la parrucca. ora sta benino per fortuna.


    bellissimo il tuo blog :-)

    RispondiElimina
  5. ..sono nuova del blog...e adesso la BELLA SIGNORA come sta?

    Non voglio pensare che sia successo il peggio.

    Complimenti per il blog

    Cris

    RispondiElimina
  6. ombraincantata6 gennaio 2008 00:11

    Anch'io sono nuova del blog e anch'io lo vorrei sapere. Ma la cosa brutta è che la risposta me la immagino già.

    Il tuo è un blog meraviglioso.

    Passa da me se puoi, ci terrei al tuo parere.

    RispondiElimina
  7. va avanti la bella signora indomita. ma è dura.

    RispondiElimina
  8. sei solo un bastardo! dovresti provare sulla tua pelle...medico bastardo!!! fai schifo...ma questo penso che lo sappia gia'...semini disperazione....semini scoraggiamento...semini disprezzo per i pazienti...ma che uomo sei??? sei un nulla....bisogna stare alla larga da gente come te.
    Chiatte e panzone??/ ma vai al diavolo, bastardo!! che fai...l'elezione di miss cancro?

    RispondiElimina
  9. Utente anonimo, è incredibile come tu non capisca un cazzo.

    RispondiElimina
  10. anonimo, sei un cretino, e pure un maschilista idiota. IO sono un MEDICO FEMMINA, è CHIARO? E SONO PURE CHIATTA E PANZONA, E LA BELLA SIGNORA INDOMITA E' STATA BELLISSIMA SINO ALLA FINE, SAPPILO.  E ci manca.  Quello che un idiota maschilista come te non capise è cosa costa restare belle quando si sta male da morire, quando si muore. E come pesano i pregiudizi di chi ti vede bella e pensa che siccome sei bella non è possibile che stai male. Ma restare bella è anche mantenere la propria dignità. IO LO SO, il coraggio delle donne che si sforzano di essere belle ed eleganti pure qauando stanno male, che non si abbattono, che si mettono a dieta, si truccano, cappellini civettuoli sulle teste nude, teste alte, schiene dritte, anche quando fanno tanto male....

    RispondiElimina