domenica 23 maggio 2004

LA BELLA AMICA DEL BOSS


 


Cinque o sei anni fa mi chiama al telefono la segretaria del Boss.


“ Dottoressa, le passo il Dottore.”


“Cara Capsicum, Lei non si fa più vedere. Debbo dedurne che lavora troppo o che si è dimenticata di questo vecchio?”


Nego con veemenza la seconda ipotesi ed esterno la mia contentezza nel sentirlo. “Posso esserLe utile, Dottore?” “Ahimè, si! Vede, mi ha appena chiamato una vecchia amica. Una cara amica d’un tempo, che è tornata a Bologna dopo anni di assenza. Mi ha chiesto di seguire la sua salute ormai malandata, ma, cara Capsicum, mia moglie sarebbe assai contrariata da una simile iniziativa. Così, conoscendo la Sua pazienza, ed anche la Sua competenza si intende (e lo dice con un tono che lascia capire come la pazienza si, può andare, mentre per competenza.. sono “quasi” affidabile. Per il Boss è già un gran complimento), dunque, mi sono permesso di fornire alla mia cara vecchia amica il suo numero di telefono. Mi farebbe un grande favore se potesse occuparsene al meglio. Una donna con un carattere particolare, come tutte le belle donne del resto”. E aggiunge, in tono sincero e rammaricato: “Pare che abbia un gran bel ricordo di me, sarebbe assai delusa nel vedermi con la pancia e senza capelli ... Ma mi tenga al corrente, mi raccomando”


 


Così pochi giorni dopo mi accingo a visitare per la prima volta quella vecchia, cara e bella amica del Boss...


 


Io odio fare le scale. Odio le scale ripide. Cinque piani di scale ripide in una vecchia palazzina bolognese, mi dico, accidenti se non me l’avesse chiesto il Boss....


In cima ai cinque piani di scale, proprio sull’ultimo pianerottolo, in mezzo a vasi di piante un cancelletto chiuso. Dietro, una porta chiusa. Cortese contrattazione, presentazione, referenze, infine s’apre l’uscio e compare il candido volto interrogativo, circondato da riccioli bianchi, e illuminato da due azzurrissimi occhi azzurri.


La signora Milla.


 


(continua)


 

3 commenti:

  1. Che bel racconto, ho imprecato davanti al continua!

    RispondiElimina
  2. E' difficle, dammi tempo.

    RispondiElimina
  3. dài, sono curiosa! :-) è molto bello... manu

    RispondiElimina